Welt-in-Hannover.de Welt-in-Hannover.de Welt-in-Hannover.de Welt-in-Hannover.de
How to be an ally

Kit Antirazzismo

Come diventare Ally?

Come diventare un Ally migliore.

  Michelle Bray | 03.07.2020

Una parola che ultimamente è stata sulla bocca di tutti: Ally. Ally in italiano significa sostenitore o amico. Persone di colore invitano a diventare ally nella lotta contro il razzismo. Ma che cosa bisogna fare esattamente per diventare ally?

Tutti possono diventare ally. Un ally riconosce di non far parte di un gruppo emarginato impegnandosi a capire meglio le loro sfide.

Ecco 11 passi per diventare un ally migliore a partire da oggi:

Offri ascolto

Persone emarginate hanno bisogno di ricevere ascolto, ascolto a livello personale, sui social o l‘ascolto che offri leggendo un articolo sul giornale. L‘importante è mettere al centro il punto di vista e le emozioni loro.

Informati

Va in cerca di libri, articoli, film per informarti sulla storia e le discussioni attuali sul tema dell‘oppressione. Già partecipare ai corsi di anti-discriminazione. Magari puoi anche incoraggiare di realizzarlo nel tuo ambiente di lavoro e di studio.

Partecipa!

Giungi un gruppo „social justice“ nelle tue parti che si impegni contro la discriminazione. Iscriviti al loro newsletter, seguili sui social e fatti vedere per appoggiare il loro lavoro.

Mostra solidarietà

Impegnati a prendere parte a eventi, dimostrazioni fianco a fianco con persone emarginate.

Apri la bocca!

Se un amico vostro, un membro famigliare o collega o uno persona sconosciuta fa un commento ignorante o offensivo, non esitare a dirglielo . „Se scegli di stare zitto nei confronti all‘ingiustizia ti sei schierato dalla parte dell‘oppressore“ Desmond Tutu.

Cerca di interferire!

Se qualcuno viene aggredito sia a livello fisico sia a livello verbale c‘è bisogno di interferire per aiutare la persona vittima. Cerca di risolvere la situazione con empatia evitando di concentrarti sull‘aggressore o di diventare aggressivo tu stesso.

Accogli il disagio a braccia aperte

Se incontri situazioni che ti mettono a disagio fermati a chiederti il perchè. Non sopprimere le tue emozioni. È un‘occasione per farti crescere.

Impara dagli errori

È ovvio che farai anche degli errori. Non reagire in modo defensivo se qualcuno te le dice. Ascolta, chiedi scusa e la prossima volta ti comporterai in maniera diversa.

Stai alpasso

Stai al passo anche se il lavoro diventa duro. L‘oppressione è onnipresente e richiede un‘attenzione continua. Le persone emarginate non hanno il privilegio di fare

Puoi fare donazioni

Offrire appoggio significa anche fare donazioni. Non hai soldi? Allora „dona“ il tuo tempo facendo il volontariato nei gruppi di social justice.

Cerca di essere presente.

Se accadono tragedie come nelle ultime settimane guarda bene le persone che ti stanno vicini. Fai vedere che stai lì pronto ad aiutare con qualunque cosa di che hanno bisogno.

contributo esterno di: Upgration.de

Welt-in-Hannover.de bedankt sich herzlich für die tolle Unterstützung bei den vielen ehrenamtlichen Helferinnen und Helfern, sowie zahlreichen Organisationen und hofft auf weitere gute Zusammenarbeit.

Schirmherrin des Projekts Welt-in-Hannover.de ist Frau Doris Schröder-Köpf, Landesbeauftragte für Migration und Teilhabe.

kargah e. V. - Verein für interkulturelle Kommunikation, Migrations- und Flüchtlingsarbeit    Kulturzentrum Faust e. V.    Landeshauptstadt Hannover